Everything else

C’è chi dice “tuttologo”, e chi dice “polivalente”. La mia carriera non è una scalata al successo ma un percorso di vita che mi ha portato a fare molte cose diverse. 


Negli anni ’90 ad esempio, oltre a laurearmi in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Milano con il massimo dei voti, sono stato principalmente un giornalista. Da pubblicista ho collaborato con le testate locali e quelle nazionali, fra cui Linus, Babilonia, ed Erba, settimanale dei Verdi, di cui ero corrispondente dall’estero. Ho vissuto a Londra, dove ho lavorato per l’Haymarket Theatre e per la boutique Giorgio Armani di Sloane Street, e poi a Los Angeles dove ho scritto e lavorato come assistente al casting in una agenzia di attori. Ma sono stato anche presidente di un circolo ARCI della città e co-organizzatore di eventi giovanili locali, come il festival rock Tendenze. 


Nel nuovo millennio stringo il rapporto con Barbara Tondini con cui principalmente realizzo il format televisivo “Metropolis” e successivamente “Vernissage”, rotocalchi culturali e di spettacolo in onda settimanalmente su Telelibertà. Con Barbara fondo la società di fatto RO.BA (Roberto + Barbara) che si occupa anche di video-produzioni per l’arte e la cultura e di organizzazione di eventi. 

Fra questi dal 2003 al 2007 il concorso nazionale per videomakers Location Piacenza la cui originale formula ha portato oltre 40 troupes da tutta Italia a girare cortometraggi nella città, per una settimana. 


Dal  2009 ho gestito la galleria Biffi Arte, Fotografia e Video a Piacenza. Ho curato personalmente diverse mostre ed eventi e mi sono occupato del sito, della grafica e della comunicazione della galleria con i media.

Tra gli artisti che ho curato: Franco Fontana, Marco Introini, Gianni Croce, Dido Fontana, Gian Luca Groppi, Francesco Paladino, Stefania Bonatelli. Vedi galleria eventi organizzati.

Nel 2010, insieme ad Elisa Bozzi, ho lanciato il progetto FOTOBOOK, Fotografia Democratica d’Autore, un catalogo di 30 autori emergenti, con testo di Paolo Barbaro.















Nel 2013 realizzo per la Triennale di Milano un’installazione video multivisione disegnata da Alessandro Mendini e curata dal Politecnico di Milano, con cui collaboro in quegli anni. 

Nel 2018 inizia il rapporto con l’architetto Matteo Vercelloni con cui curo la parte video del primo museo di design a bordo di una nave, il CO.DE COSTA COLLECTION DESIGN MUSEUM.

Questo sito web fa uso di cookies. Si prega di consultare la nostra informativa sulla privacy per i dettagli.

OK